Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Informazioni generali sul Tirocinio

RESPONSABILE DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO:    Ins. Anna Morsa               CONTATTI: cell 3299895113          e-mail anna.morsa@ginofelci.it

DISPONIBILITA' TIROCINIO FORMATIVO
INFANZIA COMUNE POSTI. N. 3 DISPONIBILI N. 3 TUTOR: STEFANIA CAFONCELLI
INFANZIA SOSTEGNO POSTI N. 6 DISPONIBILI N. 3 TUTOR: ANNA SIMONTE - STEFANIA SPIRITI - FIORENTINI
PRIMARIA COMUNE POSTI N. 5 DISPONIBILI N. 4 TUTOR: SIMONA CASENTINI
PRIMARIA SOSTEGNO POSTI N. 6 DISPONIBILI N. 3

TUTOR:

ASSUNTA VITALE

ROBERTA LAUTIZI

RITA SETTEMBRINI

SECONDARIA I GRADO AMBITO LINGUISTICO

POSTI N. 3 DISPONIBILI N.3 TUTOR: MARIA SEBASTIANI
SECONDARIA I GRADO AMBITO SCIENTIFICO POSTI N. 2 DISPONIBILI N. 2 TUTOR: ALESSANDRO LOMBARDO
SECONDARIA DI I GRADO AMBITO SPORTIVO POSTI N. 1 DISPONIBILI N. 1 TUTOR: ANTONELLA POLLETTA
SECONDARIA DI I GRADO AMBITO LINGUE STRANIERE POSTI N. 2 DISPONIBILI N.2 TUTOR: ANNA GABRIELLI
CONVENZIONI STIPULATE CON GLI ATENEI
UNIVERSITA' LUMSA
UNIVERSITA' DEGLI STUDI ROMA TRE
UNIVERSITA' DEGLI STUDI INTERNAZIONALI DI ROMA - UNINT
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA - FORO ITALICO

 

PIANO DI REALIZZAZIONE E DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' DI TIROCINIO
Come richiesto a quanto previsto dall'art. 2, comma 3, del D.M. 93/2012 e alla nota USR Lazio prot. del 04/09/2019, si rende noto il Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio presso il nostro Istituto, accreditato ad ospitare tirocinanti dei corsi di Laurea Magistrale di Scienze della Formazione e dei TFA per l'anno scolastico 2019/2020. Per quanto riguarda il TFA di sostegno, quest'anno l'Istituto non è in grado di ospitare tirocinanti, in quanto non vi sono docenti di ruolo nell'ambito del sostegno.

Il tirocinio: risorsa per la scuola e per un percorso consapevole  del tirocinante

Le attività di tirocinio costituiscono un'importante risorsa per la scuola che le ospita in quanto concretizzano il rapporto tra ricerca didattica e pratica didattica favorendo l’integrazione tra le conoscenze teoriche e la pratica professionale. Nel suo svolgersi ed evolversi, il tirocinio diventa spazio ideale di accoglienza e di valorizzazione delle differenze individuali, di costruzione del senso di comunità, di appartenenza e di apertura al confronto costruttivo.

E' proprio per questa caratteristica che l’esperienza del tirocinio rappresenta una fonte di ricchezza per tutti i soggetti coinvolti: tirocinanti,  alunni e insegnanti.

Per il tirocinante rappresenta il momento in cui le conoscenze possono essere collegate al contesto scolastico reale, sia nella sua dimensione più propriamente didattico – operativa che organizzativo- istituzionale; per i docenti della scuola ospitante è occasione di confronto tra la professionalità e ricerca didattica, confronto che stimola la riflessione sull’agire quotidiano; per gli alunni, la presenza di altre figure professionali rappresenta l'occasione per interagire con diversi stili di insegnamento e sperimentare diverse relazioni affettive; per gli insegnanti tutor è opportunità di un confronto continuo e di crescita professionale.

Si partirà da una iniziale analisi dell’organizzazione della scuola e dei suoi documenti fondamentali:

il Piano Triennale dell'Offerta Formativa, lil Curricolo Verticale,  i percorsi individuali per disabilità, DSA e BES, i criteri di valutazione e i progetti.

Ulteriori approfondimenti saranno legati all'utilizzo di strumenti particolari quali laboratori e uso della LIM.

Il percorso di tirocinio  per essere proficuo deve prevedere momenti esperenziali non solo nelle attività didattiche ma anche nelle attività funzionali all'insegnamento. Importante sarà l'osservazione in situazione reale, attraverso la partecipazione a riunioni collegiali soprattutto gli incontri di programmazione settimanale della scuola primaria, a quella mensile del'Infanzia  e i consigli di classe della scuola Secondaria.

Il tirocinante si incontrerà con il tutor per confrontarsi sulle metodologie didattiche, mezzi e strumenti programmati per le classi di riferimento.

Una parte del tirocinio riguarderà il lavoro autonomo del corsista secondo il proprio percorso di studio.

OBIETTIVI

Conoscere la scuola: legislazione, struttura, organizzazione.
Progettare, sperimentare, documentare, riflettere e valutare al fine di realizzare percorsi didattici e riprogrammarne nuovi dopo la verifica in termini di successo degli stessi.
Confrontarsi con la variabilità individuale e assumere un pensiero flessibile che permetta di costruire percorsi per tutti e per ciascuno. Utilizzare le nuove tecnologie.

COMPITI DEL TUTOR

Rispettare quanto stabilito nel Progetto di Tirocinio e correlarsi con il Tutor Coordinatore;
essere  accogliente e facilitatore dell’apprendimento fornendo supporto attraverso risorse, conoscenze teoriche, esperienze idonee;
svolgere un’azione di guida, di aiuto alla riflessione e di orientamento promuovendo un atteggiamento di "ricostruzione " continua del percorso di insegnamento.

COMPITI DEL TIROCINANTE

Rispettare quanto stabilito nel Progetto di Tirocinio e correlarsi con il Tutor;
seguire le indicazioni del Tutor e degli Insegnanti Ospitanti e fare riferimento ad essi per qualsiasi esigenza di tipo organizzativo;
essere responsabile del proprio percorso formativo assumendo un atteggiamento propositivo;
inserirsi nel contesto scolastico rispettando gli obblighi di riservatezza circa le informazioni riservate  di cui venga a conoscenza;
rispettare i regolamenti della scuola e le norme in materia di igiene e sicurezza.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.23/03/2020
Theme Improved by Medula