Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

"Rosita Zarfati - Colle Carciano" - Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria

Inclusiva, costruttiva, differente ... insieme verso il tuo futuro.

zarfati

scuola cardioprotetta

Indirizzo: Via Piazza di Mario 43
Telefono: 069624884
Codice meccanografico Infanzia: RMAA8F7028

Codice Meccanografico Primaria: RMEE8F703E
Responsabile di plesso: Francesca Nocca

    

Sede di servizio: 
Primaria Rosita Zarfati - Colle Carciano

Notizie

  •  

    Lunedì 13 giugno con una cerimonia allegra e vivace, si è svolta nel plesso Zarfati-Colle Carciano la proiezione del cortometraggio registrato nel corso del PON “A corto… di idee”.

    Un concentrato di 15 minuti di riprese, backstage e sane risate in cui gli alunni delle classi 4A, 5A e 5B hanno racchiuso il loro coinvolgimento e il loro entusiasmo.

    Il cortometraggio è stato realizzato nell'ambito del PON “A corto…di idee”, progetto finanziato con i Fondi Strutturali Europei destinato alle scuole per offrire maggiori opportunità agli studenti, per accrescere il bagaglio delle loro esperienze e stimolare l'acquisizione di abilità e competenze. Durante gli incontri gli alunni, guidati dal professor Mauro Tucciarelli, noto a Velletri per le sue competenze in materia informatica e cinematografica, nonché per le pubblicazioni realizzate nel corso degli anni, hanno assunto i ruoli di sceneggiatori, registi, ciakisti, motoristi, costumisti, truccatori e, alternandosi liberamente tra i vari ruoli, sono stati allegramente introdotti nel mondo del cinema nel corso dei 5 mesi di durata del corso.

    Il titolo del laboratorio nasce proprio dal voler sottolineare che nessuna idea ha guidato la scrittura del copione, se non la finalità di dare ai ragazzi un’ulteriore possibilità di socializzare in un ambiente sano in cui le idee di tutti sono stati accolte e nel quale gli alunni hanno affinato le loro abilità di cooperazione nel lavoro di gruppo, di collaborazione, di rispetto, di saper giungere a compromessi quando si hanno idee differenti, di saper vedere le cose da un punto di vista diverso, oltre che a dar voce alle conoscenze tecniche sulla cinematografia che via via hanno preso corpo. Un laboratorio quindi che ha lasciato spazio alla creatività e all’espressione di tutti e in cui ciascuno ha fatto la sua parte nel modo in cui preferiva farlo. A Mauro Tucciarelli il merito di aver accolto chiunque rendendo non solo partecipi ma anche protagonisti ciascun alunno.

    Il cortometraggio di 15 minuti circa, ha voluto raccontare la scuola Zarfati vittima di malefici, invasione di zombie e di un pagliaccio mangia bambini; un prolungamento del mondo fantastico dei ragazzi dove hanno preso vita tanta creatività e desiderio lasciare un proprio segno. Il pubblico entusiasta, composto dai genitori degli alunni che hanno seguito il corso, ha espresso molto apprezzamento e il desiderio perché questa esperienza possa ripetersi in futuro.

    Un sentito ringraziamento a Criseide Giammatteo tirocinante del prof. Tucciarelli per il supporto, l’incoraggiamento e l’affetto mostrato durante le riprese a ciascun alunno e a Mauro tutta la gratitudine e il riconoscimento per la professionalità, la cura dei particolari e la sensibilità in tutto ciò che realizza.

    Pubblicato il: Sabato, 18 Giugno, 2022 - 12:09
  • Eccoci  ci siamo arrivati il nostro percorso nella scuola dell'infanzia si è concluso,noi piccoli siamo diventati grandi abbiamo affrontato un percorso pieno di ostacoli,soddisfazioni,momenti sereni e piccole difficoltà.
    Adesso siamo pronti per frequentare la scuola dei grandi pieni di curiosità,ma un pezzettino di cuore resterà sempre qui nella scuola dell'infanzia che ci ha accolto e fatto crescere e quindi e ora di salutare i nostri amici e le nostre maestre che ci hanno accompagnato in questo bellissimo viaggio.
    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/dwiJOy-sExw
     

    Pubblicato il: Lunedì, 13 Giugno, 2022 - 21:43
  •  

    Suona la campanella dell’ultimo giorno di scuola nel plesso Zarfati Carciano tra colori, giochi ed emozioni.

     

    Oggi è suonata la campanella dell’ultimo giorno di scuola nel plesso Zarfati Carciano, la campanella più sognata, più desiderata, il suono che profuma di vacanze, di estate, di giochi e di relax. La giornata è trascorsa all’insegna dell’allegria e della spensieratezza. Le insegnanti hanno organizzato percorsi e attività ludico-ricreativi per coinvolgere tutti gli alunni in un clima di festa e di condivisione. Giochi di parole a squadre, balli di gruppo, esercizi ginnici e approccio al mondo del karate con l’associazione FIJLKAM guidata dal maestro Daniele Ciarla hanno animato la mattinata.

    Momenti di grande emozione si sono poi vissuti con il saluto alle classi quinte per gli alunni che approderanno al grado di scuola successivo e che cominceranno un nuovo percorso di vita e di studio. Cinta la fronte di una corona di alloro simbolo di sapienza e gloria, ai giovani ragazzi sono state donate delle matite piantabili personalizzate. Una volta consumata, la matita potrà essere piantata in vaso e in poco tempo nasceranno i primi germogli. Ai ragazzi le maestre hanno dedicato le parole di Madre Teresa di Calcutta “Semina sempre” perché è solo attraverso l’impegno e il coinvolgimento personale che si ottengono grandi risultati e si possono realizzare i propri sogni. L’educazione è un processo infinito i cui frutti possono essere raccolti nel lungo termine. Questo l’augurio e il messaggio di migliorarsi sempre e di avere entusiasmo per la vita che le maestre hanno consegnato ai loro alunni. Il lancio delle ghirlande e di festosi coriandoli ha spezzato l’emozione e i ragazzi hanno espresso tutta la loro felicità per essere arrivati all’ambito traguardo. Sulle note della canzone “Buon viaggio“ di Cesare Cremonini  si è conclusa una mattinata densa di emozioni. Le insegnanti augurano a tutti un periodo di vacanza sereno, ricco di esperienze belle, e un arrivederci a settembre per proseguire il nostro comune cammino. Buone vacanze

    Pubblicato il: Venerdì, 10 Giugno, 2022 - 15:20
  •  

    Lunedì 6 giugno si è concluso il PON “Basket’amo”, con l’istruttore Luca Garofalo e la tutor Annarita Aurilia. Durante questo progetto, le classi terze e quarte hanno avuto modo di conoscere e sperimentare il basket, approfondendone le regole in modo ludico e divertente, grazie alla guida di Luca, un istruttore professionale e molto disponibile.

    Lo sport è sempre stato riconosciuto come un elemento fondamentale della vita di ciascuno, poiché è in grado di sviluppare un importante benessere psico-fisico. Infatti, sport di squadra, come il basket, implementano nei bambini la capacità di collaborare e di rispettare l’altro, imparando l’importanza del dare e ricevere fiducia, perché solo insieme si scopre la bellezza dello stare insieme, condividendo sia le vittorie che le sconfitte

    I bambini, perciò, hanno avuto modo di interiorizzare le regole e di comprendere come esse siano i principi essenziali di ogni società; sono preziosi strumenti per edificare competenze trasversali ad altri contesti, così da formare cittadini attivi e responsabili. Non sono da trascurare, ovviamente, i valori di solidarietà, di lealtà, e di rispetto che uno sport di squadra è in grado di trasmettere e di insegnare.

    Ogni lunedì pomeriggio, i bambini del nostro plesso hanno sperimentato diverse attività svolte in coppie, in piccoli gruppi e in squadre più ampie. Hanno giocato molto e si sono divertiti ancora di più, concludendo questa meravigliosa esperienza presso lo “Sporting Ponte di Ferro”, dove i genitori hanno potuto assistere ad una partita dei propri figli, condividendo con loro un momento così importante.

    Pubblicato il: Mercoledì, 8 Giugno, 2022 - 22:08
  • L’anno scolastico nella scuola primaria “Rosita Zarfati” si conclude con l’inaugurazione del mosaico raffigurante il simbolo della Pace, collocato all’ingresso del plesso. L’opera non contiene in sé solo il valore artistico, ma è rappresentativa di tanti significati importanti. In primo luogo, il mosaico è il frutto di una collaborazione tra gli alunni della scuola primaria e quelli della scuola Secondaria di Primo Grado “Clemente Cardinali”: la cooperazione tra i due ordini di scuola è rientrata nell’ambito del “Progetto Continuità”, attuatosi mediante il laboratorio di ceramica della scuola media. Impegnati in attività artistiche e manipolative, gli alunni, guidati dalla professoressa Graziella Nori, responsabile del laboratorio di ceramica, hanno realizzato il simbolo della Pace, in un momento storico in cui è fondamentale ricordare che la pace è un diritto di tutti e che deve essere costruita giorno dopo giorno.

    Hanno partecipato all’evento tutti coloro che contribuiscono a dare energia e supporto al plesso. In primo luogo, i genitori e, in particolare, la signora Fabiola Adinolfi, che con spirito e passione ha decorato l’ingresso della scuola e il rosone con il simbolo del nostro Istituto. Graditissimo è stato anche il contributo di un’altra fondamentale personalità del nostro plesso, la professoressa Patrizia Audino, che ha letto due poesie di Gianni Rodari, “La luna di Kiev” e “Premessa”, per ricordare il grande bisogno di Pace nel mondo. Importante e significativa è stata la partecipazione delle rappresentanze del Comune di Velletri, della scuola secondaria di primo grado “Clemente Cardinali” nelle figure della Professoressa Graziella Nori e Giancarlo Tribuzio e della vicaria Anna Morsa, che con la sua costante disponibilità ha supportato sempre ogni nostra iniziativa.

    I ragazzi delle quinte classi della scuola primaria hanno allietato l’evento urlando a gran voce l’inno della scuola e l’intramontabile canzone di John Lennon, “Imagine”. In concomitanza con l’inaugurazione del mosaico e, a conclusione del progetto “Zarfati Art”, è stata aperta la mostra dedicata all’artista spagnolo Joan Mirò, conosciuto e amato dagli alunni per le sue potenzialità espressive. I bambini dell’infanzia, così, ne hanno apprezzato i colori e le sue forme semplici, realizzando dei vivaci fiori ispirati alle sue opere, collocati in giardino, all’ingresso della mostra. Gli alunni della scuola primaria, invece, dopo aver visto i video e sperimentato varie tecniche, hanno dipinto 10 tele, una per classe, per riprodurre le opere più famose di Joan Mirò. Sono stati tanti e grandi gli apprezzamenti e i riconoscimenti da parte dei genitori che, in questi ultimi giorni di scuola, hanno avuto la possibilità di visitare la mostra.

    Pubblicato il: Martedì, 7 Giugno, 2022 - 18:22
  •  

     

    Oggi, 3 giugno, si è concluso il progetto nazionale “Scuola Attiva Kids” nel plesso Zarfati-Carciano, promosso da Sport e Salute e il Ministero dell’Istruzione. Il progetto si è svolto in collaborazione con il CONI, con dei tutor formati e preparati, per portare il movimento all’interno delle mura scolastiche.

    Tale iniziativa è stata rivolta a tutte le classi della scuola primaria e ha avuto l’obiettivo di valorizzare l’educazione fisica per le sue valenze educativo/formative, per agevolare l’inclusione e per la promozione di corretti e sani stili di vita.

    Il tutor, affiancato dall’insegnante, durante l’anno scolastico, ha incontrato per un’ora a settimana ciascuna delle classi quarte e quinte del plesso, per svolgere un orientamento motorio-sportivo. Per le restanti classi invece, il tutor, ha fornito chiarimenti didattico-metodologici qualora ci fosse stato bisogno.

    Il progetto è stato molto importante in quanto ha fornito tante proposte pratiche con l’obiettivo di ampliare il tempo attivo dei più giovani.

    Questa iniziativa ha avuto lo scopo di sviluppare competenze motorie trasversali, potenziando la creatività e la voglia di crescere facendo movimento, includendo ciascun bambino. Lo sport, il movimento tutto, educa inoltre all'apprendimento delle regole sociali, fondamentali per la costruzione di un tessuto cittadino proattivo.

    In conclusione, si può affermare quanto tutto questo sia fondamentale per avere poi adulti fisicamente attivi, cioè persone che abbiano compreso l'importanza di mettere l’attività fisica al centro della propria vita, per un benessere psico-fisico.

    Pubblicato il: Domenica, 5 Giugno, 2022 - 16:50
  •  

    Dopo la lunga pausa a cui ci ha costretto il covid, sono riprese nel plesso Zarfati-Carciano le visite didattiche. Dopo la visita a Ninfa e all’abbazia di Valvisciolo, giovedì 26 maggio è stata la volta delle classi quinte che, accompagnate dalle loro docenti, si sono recate nell'incantevole scenario di Ostia Antica. Una giornata calda e afosa li ha attesi, ma gli occhi vispi degli studenti interessati alla storia dei nostri padri hanno sopportato anche i 34°. Per una mattinata intera fino alle prime ore del pomeriggio si sono aggirati con fiato sospeso tra insule, Domus, tabernae, latrine dove, magicamente, ciò che hanno studiato durante la seconda parte dell'anno sui Romani nei loro libri di storia ha preso vita!

    È stato un itinerario non solo storico-artistico ma anche finalizzato al raggiungimento di obiettivi di educazione civica per la sensibilizzazione degli alunni al rispetto e alla salvaguardia del patrimonio artistico, culturale e storico italiano.

    I nostri alunni visitando questo meraviglioso sito archeologico, hanno viaggiato così nel tempo, rivivendo la tipica giornata di un cittadino romano come protagonisti. Un tour che ha stimolato senza dubbio l'immaginazione dei più piccoli e non solo.

    Pubblicato il: Domenica, 29 Maggio, 2022 - 23:31
  •  

     

    Il 25 maggio si è concluso il progetto scientifico “Gino Felci” che da anni rappresenta un fiore all’occhiello del plesso “Zarfati-Carciano”, nel quale sono orgogliosamente conservati numerosi attrezzi scientifici costruiti personalmente dal maestro.

    Nei laboratori del 19 e del 25 maggio, finalmente in presenza, destinati alle classi quarte e quinte, le insegnanti Amendola Monia, Bonanni Anna, Gentile Annunziata, hanno raccontato la storia del maestro Gino Felci che, come tutti ormai sanno, ha insegnato proprio nel sopraccitato plesso. In tale occasione è stato presentato uno degli ultimi video il quale ritrae il maestro, intento a fare diversi esperimenti come ad esempio mostrare il funzionamento del treno a vapore, proprio nel nostro plesso. Tale video, risalente al 2011, è stato girato da una troupe cinematografica direttamente da un ex allievo del maestro, Gherardo Pagliei. Infatti nel video il maestro, alla fine degli esperimenti mostrati ai bambini, ringrazia direttamente il suo ex alunno. Le insegnanti hanno coinvolto in maniera laboratoriale gli alunni partecipanti, i quali hanno così scoperto alcuni principi di fisica e di dinamica. Come faceva il maestro Felci, le insegnanti sono partite da quella che è l’esperienza e la conoscenza pratica di ciascuno per arrivare alla scoperta, suscitando curiosità e coinvolgimento totale. In tale esperienza ciascun alunno è stato protagonista e sperimentatore.

     Ci si augura che, in futuro, il progetto prosegua apportando un valore aggiunto nella vita degli alunni e non solo.

    Pubblicato il: Domenica, 29 Maggio, 2022 - 23:34
  •  Il 27 maggio nel plesso “Zarfati - Carciano” si è concluso il progetto PON di musica “DO RE MI FA…mmi suonare”, il quale ha visto gli alunni delle prime e della seconda partecipare ad un’attività formativa ed educativa diversa dal solito. Tale attività li ha coinvolti con particolare entusiasmo ed interesse. La musica ha un grande valore, apporta moltissimi benefici: agisce sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni. È nutrimento della mente e dello spirito, ma anche divertimento, gioco, stimolo per sviluppare le potenzialità espressive e creative del bambino. Senza alcun dubbio migliora le relazioni sociali, essendo un elemento di aggregazione e distensione. Lo studio di uno strumento musicale richiede attenzione, dedizione e concentrazione. Il maestro Livio Salvatelli con le sue lezioni accattivanti è riuscito ad appassionare, con i suoi ritmi travolgenti e scatenati della batteria, tutti gli alunni. Tra le finalità del progetto c’è stata la creazione di un gruppo coeso, unito dal desiderio di stare bene insieme, in uno stato di armonia. Si ringrazia il maestro di batteria Livio Salvatelli che ha introdotto i bambini in questa attività con grande professionalità e passione. Si ringrazia l’insegnante Annunziata Gentile per aver affiancato in qualità di tutor il maestro. Inoltre, si ringraziano i genitori per aver permesso ai loro figli di avvicinarsi a quest’arte. Gli alunni si sono esibiti con l’accompagnamento ritmico delle bacchette nei seguenti brani: We will rock you (Queen); Another one bites the dust (Queen); Believer (Imagine Dragons) e Cold Heart (Elton John - Dua Lipa).

    Pubblicato il: Sabato, 28 Maggio, 2022 - 20:54
  • Il meraviglioso mondo delle api con questo slogan i bambini della scuola dell'infanzia Zarfati- Carciano hanno festeggiato venerdì 20 maggio la Giornata mondiale delle api. Partendo dalla teoria hanno colorato schede, ascoltato storie e filastrocche, arrivando alla pratica grazie al prezioso intervento del Dottore e apicoltore Alessandro Niccolò che ha fatto vedere ai bambini una serie di strumenti e materiali propri del mondo delle api.
    Parole come arnia, propoli, polline, cera ora sono anche visivamente riconoscibili e anche questo momento è stato un piccolo ritorno alla normalità. Le api sono preziose, utili e vanno rispettate.
     

    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/spiS2lMHKlk

    Pubblicato il: Lunedì, 23 Maggio, 2022 - 22:04
  •  

     

    Ritornano le gite alla scuola primaria “Rosita Zarfati”…

    Dopo due lunghi anni di pandemia, finalmente è stato possibile riportare i nostri piccoli, grandi alunni alla scoperta del mondo. Martedì 17 maggio, gli allievi del plesso “Rosita Zarfati” si sono recati presso il “Giardino di Ninfa”: hanno partecipato le classi prime, seconde, terze e quarte, per un totale di circa 150 alunni. Per alcuni di loro, è stata davvero la prima gita scolastica, il primo passo verso il ritorno alla normalità. Arrivati a destinazione, dopo un viaggio in autobus ricco di curiosità e di domande sulla loro avventura, è stato ancora più piacevole vedere l’entusiasmo e la gioia sui loro volti. Non è possibile descrivere il “Giardino di Ninfa” se non con parole di meraviglia e di puro incanto. Guidati da un’esperta del luogo, le insegnanti e gli alunni hanno percorso i bellissimi sentieri di questo indescrivibile parco naturale. Dichiarato “Monumento Naturale” dalla Regione Lazio nel 2000, il “Giardino di Ninfa” ospita ciliegi e meli ornamentali, diverse varietà di magnolie decidue, iris palustri e aceri giapponesi. I bambini hanno avuto modo di camminare tra piante e alberi secolari, tra ruscelli e corsi d’acqua limpida, cercando di prestare la massima attenzione al volo di uccelli mai visti  o alla corsa di scoiattoli tra gli alberi. Lo spettacolo naturale è stato arricchito da descrizioni storiche, con le quali è stato spiegato ai bambini la presenza di ruderi e di costruzioni all’interno del giardino. Gli alunni della “Zarfati” hanno fatto un vero e proprio salto nel passato, un viaggio lungo i secoli che hanno portato a rendere il luogo il posto incantevole che noi oggi visitiamo.

    La gita è proseguita tra le meraviglie pontine, con una veloce visita presso l’Abbazia di Valvisciolo, particolare per la sua bellezza e imponenza sul territorio circostante.

    La giornata si è conclusa con tanti volti stanchi, ma incredibilmente felici: è questo uno degli obiettivi più importanti per un insegnante.

    Pubblicato il: Mercoledì, 18 Maggio, 2022 - 22:21
  •  

    Il progetto “Latte nelle scuole” torna ad essere di nuovo il protagonista della programmazione didattica della scuola primaria “Rosita Zarfati”. Dopo il grande successo riscosso ad inizio anno, infatti, l’Istituto Comprensivo “Gino Felci” ripete l’esperienza dal grande valore formativo. L’iniziativa, finanziata dall’Unione Europea, è realizzata dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, con lo scopo di educare ed insegnare ai bambini l’importanza degli alimenti sani e nutrienti.  I nostri alunni, così, hanno l’opportunità di consumare latte fresco, yogurt e formaggi, che vengono distribuiti gratuitamente. L’entusiasmo e la partecipazione sono molto elevati, poiché i bambini mostrano tutta la loro curiosità nei confronti degli alimenti proposti. Inoltre, condividere e scambiarsi preferenze e gusti rappresentano momenti di grande valore per il loro percorso di crescita. Ad accompagnare gli alunni verso queste nuove esperienze, ci sono, come sempre, le insegnanti che illustrano, informano e spiegano ai loro allievi  tutti i segreti di questi preziosi prodotti. Simili misure educative consentono di rendere il latte e i suoi derivati qualcosa di familiare, di gustoso e di piacevolmente apprezzato. Gli anni dell’infanzia sono fondamentali per introdurre le abitudini alimentari più corrette, perché molto probabilmente saranno conservate per tutto il resto della vita. Riconoscendo quanto sia importante tutto questo, la scuola primaria “Rosita Zarfati” si impegna e continuerà a farlo per il benessere dei suoi preziosi alunni.

    Pubblicato il: Giovedì, 12 Maggio, 2022 - 22:49
  • Liberi di essere se stessi,liberi di credere nelle proprie capacità,liberi di sognare,liberi di affermare le proprie diversità insomma essere liberi.
    Proprio la libertà è il grande valore dell'uguaglianza e ciò che permette a tutte le persone di essere, di pensare ,di affermarsi senza pregiudizi,stereotipi o giudizi.

    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/M0Lnu_OWduQ

    Pubblicato il: Lunedì, 2 Maggio, 2022 - 19:20
  •  

    L’I.C. Gino Felci oggi, 29 aprile, ha dedicato la mattinata ai principi di uguaglianza di genere e all’autodeterminazione. In particolar modo, gli alunni del Plesso Zarfati, hanno riflettuto e lavorato sui temi contenuti nell’obiettivo 5 dell’Agenda 2030: “Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di tutte le donne e ragazze”. Le disparità di genere rappresentano uno dei maggiori limiti allo sviluppo sostenibile, alla crescita dell'economia e alla lotta contro la povertà.

    L’obiettivo 5 ha lo scopo di ottenere la parità di opportunità tra donne e uomini nel progresso economico, l’eliminazione di tutte le forme di violenza nei confronti del genere femminile e l’uguaglianza di diritti a qualsiasi livello.

     Tutto questo ha portato ad una sensibilizzazione degli alunni, al riconoscimento delle regole sociali come base della convivenza civile e al rispetto di sé e degli altri. Inoltre, questa giornata, ha assunto un ruolo così importante anche per aver stimolato una riflessione sulla parità di genere, sull’uguaglianza e sul diritto alla partecipazione attiva.

    Gli alunni dell’infanzia e della primaria hanno così svolto attività ludiche e artistico-creative, e non solo, su queste tematiche. L’infanzia ha riflettuto, dunque, sul proprio sé e sul riconoscimento degli altri e delle autorità; la primaria invece con storie, video e drammatizzazioni ha riflettuto sui principi di uguaglianza, sui diritti/doveri che ognuno di noi possiede e sulla parità di genere. La riflessione ha preso spunto dalla storia, proprio di questi giorni, di Samantha Cristoforetti, la 45enne astronauta milanese, alla sua seconda missione spaziale, orgoglio italiano per essere entrata in un mondo lavorativo da sempre prettamente maschile, esempio di libertà di essere e di autodeterminazione.

    Inoltre, per i più grandi, alunni delle quarte e delle quinte, le docenti hanno somministrato un questionario elaborato dall’istituto relativo al tema della giornata, un’indagine sulla consapevolezza del fenomeno e per la realizzazione di uno slogan contro la violenza.

    La parità di genere non è solo un diritto umano indispensabile, ma il presupposto essenziale per un mondo rigoglioso, sostenibile e in pace.

    Pubblicato il: Sabato, 30 Aprile, 2022 - 19:38
  •  

    Il plesso Zarfati- Carciano di Velletri, venerdì 22 aprile, ha organizzato diverse attività che hanno visti protagonisti gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, in occasione della giornata dedicata alla sensibilizzazione e alla tutela del nostro splendido pianeta Terra: “Earth day”.

    Questa giornata è stata promossa dall’ONU  dal 1970 che ha lanciato appelli a tutte le nazioni del mondo in favore della tutela dell’ambiente e dell’intero ecosistema del nostro Pianeta. L’Earth day 2022 si concentra, in particolare, sulle soluzioni per combattere il cambiamento climatico e tenta di far attivare tutti, bambini e adulti, verso atteggiamenti volti alla risoluzione.

    Il rispetto dell’ambiente si impara a scuola, si insegna con passione, si trasmette di generazione in generazione, si condivide, si apprezza con lo scorrere degli anni e diventa certezza incrollabile del quotidiano: vivere a partire dai più piccoli abitanti delle singole comunità per arrivare ai miliardi di persone che abitano il pianeta.

    Le insegnanti hanno cercato di sensibilizzare gli studenti affrontando questo tema in modo consapevole e con determinazione, sottolineando e sostenendo gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

    Tutti gli alunni della Zarfati hanno realizzato numerose attività interdisciplinari tra cui coloratissimi disegni, originali cartelloni e sono state analizzate bellissime poesie che hanno rimarcato l’importanza del nostro pianeta Terra ed hanno suscitato profonde riflessioni nei nostri studenti. I bambini sono stati entusiasti delle attività proposte ed hanno partecipato attivamente e con immensa gioia. Inoltre sono stati proiettati in classe dei filmati come: “Aiutiamo Piumetto a salvare l’ambiente”, “Lorax : il guardiano della foresta” e altri cortometraggi riguardanti tale tema.

    Dobbiamo imparare a guardare la Terra con gli occhi di un bambino, sorprenderci per la bellezza della natura che c’è in ogni cosa , dall’albero più alto alla piccola goccia di rugiada e ricordarci che… LA TERRA E’ LA NOSTRA CASA, PRENDIAMOCENE CURA!

    Pubblicato il: Martedì, 26 Aprile, 2022 - 13:03
  • Il 22 aprile 2022 in tutto il mondo ricorre l'Earth Day,la giornata della Terra,che nasce per sensibilizzare e responsabilizzare tutti noi sui comportamenti da adottare per proteggere e salvaguardare il nostro pianeta sempre più fragile.
    Piccoli gesti quotidiani che possono migliorare le condizioni dell'ambiente e del pianeta Terra e quindi anche la nostra vita.
    Educare fin da piccoli al rispetto e sensibilizzare sui temi dell'ambiente assumendo comportamenti responsabili non può che essere la chiave un futuro green.
    Diamoci una mano e proteggiamo la nostra Terra.

    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/h_BDGcdiRq0

     

    Pubblicato il: Martedì, 26 Aprile, 2022 - 12:42
  • La scuola primaria Zarfati riprende gli incontri con l'autore, questa volta le classi prime,seconde e terze incontrano Eleonora C. Caruso autrice  del libro "Quel puzzone del mio mostro".
    Un incontro emozionante che ha visto gli alunni ascoltare,porre domande ed interagire con l'autore del libro,per molti una prima volta coinvolgente.
    Scoprire che dietro ad un libro c'è una persona con cui poter scambiare parole e pensieri è qualcosa di molto interessante soprattutto per gli alunni di quest'età.
    L'incontro è proseguito con un laboratorio creativo dove ognuno ha potuto disegnare il suo simpatico mostro perchè in fondo tutti abbiamo il nostro Caccola.
    Un ringraziamento speciale all'autrice Eleonora C. Caruso e alla Mondadori Book Store di Velletri per la preziosa collaborazione.
    Per la visone del video clicca qui: https://youtu.be/dVjYgFXT5_Q

    Pubblicato il: Giovedì, 21 Aprile, 2022 - 09:25
  • Nella mattinata di martedì 12 aprile si è svolto nel plesso Zarfati-Carciano il secondo incontro con l’autore organizzato dalla Libreria Mondadori Bookstore di Velletri.

    Preziosa ospite della scuola è stata Eleonora C. Caruso autrice del libro “Quel puzzone del mio mostro” che gli alunni delle classi prime, seconde e terze hanno avuto modo di leggere con i compagni e le maestre e che hanno apprezzato moltissimo. È un evento, quello dell’incontro con l’autore, ormai tradizionale per il plesso e che suscita sempre negli alunni grande attesa e forte emozione. I temi proposti dal testo letto sono stati rielaborati secondo le tematiche e gli spunti di riflessione offerti che hanno riguardato le emozioni, ma soprattutto le paure, la loro confessione, il loro superamento. Il libro, dalla trama molto coinvolgente ed esilarante, ha attivato un lavoro introspettivo e, per alcuni alunni, ha avuto una sorta di azione catartica perché ha contribuito con i suoi protagonisti Leo e il suo mostro Caccola a portare alla coscienza i propri vissuti traumatici, le proprie paure, per liberarsi dal loro peso. Dopo la lettura gli alunni hanno realizzato varie attività calibrate in base all’età e alle competenze acquisite e da acquisire che sono state raccolte nel volume intitolato “Quel puzzone del mio mostro Visto da noi”.

    L’incontro con l’autrice inoltre ha dato agli alunni la possibilità di prendere consapevolezza dell’esistenza della figura dell’autrice, un ruolo che non può darsi per scontato in bambini così piccoli e che con difficoltà riescono a mettersi nei panni dell’altro o a immaginare che dietro ogni pagina di un libro ci sia una persona.

    La scrittrice Eleonora C. Caruso si è sottoposta con disponibilità e sincerità alle numerose domande degli alunni che hanno preso in considerazione la struttura del testo, la sua nascita, le curiosità sui personaggi e sul vissuto delle paure da parte dell’autrice da bambina e da adulta. L’apertura e la sensibilità dell’autrice novarese e il tono confidenziale e fortemente emotivo che ha saputo creare ha catturato l’attenzione dei bambini che hanno vissuto la giusta e coinvolgente conclusione di un percorso che li ha visti lavorare sulle proprie paure e sul riconoscimento delle emozioni nell’altro, apprezzando, insieme alle dolci parole della scrittrice, anche il ruolo che i timori, le insicurezze e i propri limiti possono assumere nella nostra vita se ben valorizzati.

    Le insegnanti che con cura, nel corso di tutto di tutto l’anno scolastico, si adoperano anche per la crescita emotiva dei loro alunni attraverso percorsi di lettura, auspicano che anche questo prezioso intervento rimarrà nei cuori dei loro alunni e che sia un seme nella loro vita scolastica che possa germinare nel piacere per la lettura e per la scrittura.

    Un sincero e caloroso ringraziamento ad Aurora De Marzi della Libreria Mondadori Bookstore di Velletri che con professionalità e passione rende sempre possibili tali preziosi eventi.

    Pubblicato il: Mercoledì, 13 Aprile, 2022 - 09:28
  •  

    Nel pomeriggio di lunedì 11 aprile gli alunni della scuola primaria Zarfati- Carciano hanno avuto l’onore di ospitare il conduttore televisivo polacco Piotr Szulc ed il suo assistente Mateusz Ignerski. I due graditi ospiti sono stati coinvolti dal docente Mauro Tucciarelli che collabora con la scuola per il progetto Pon di cortometraggio dal titolo “A corto di idee”.  Durante i vari incontri del progetto gli alunni ci sono calati nei vari ruoli della cinematografia partendo dalla ideazione e realizzazione del testo, alla creazione dei costumi, all’ interpretazioni dei personaggi e alla regia.  L’idea del progetto è quella di far sperimentare ai ragazzi una produzione audiovisiva completa attraverso la sua produzione teorica e pratica seguendo tutte le fasi di una reale produzione, acquistando competenze e conoscenze che solitamente vengono vissute solo passivamente davanti allo schermo. Durante l’incontro con il presentatore gli alunni mossi da curiosità e interesse hanno posto innumerevoli domande per carpire i segreti del mestiere. Il piacevole pomeriggio si è concluso con la proiezione dei bellissimi video realizzati dal docente Mauro Tucciarelli coadiuvato dalla maestra Paola Loru promotrice del progetto. Le insegnanti del plesso Zarfati-Carciano auspicano di proseguire anche per il prossimo anno un progetto di così grande spessore espressivo-creativo.

    Pubblicato il: Lunedì, 11 Aprile, 2022 - 22:11
  •  

    Si riparte finalmente al plesso Zarfati-Carciano, dopo due anni di fermo a causa della pandemia da Covid-19, con le uscite didattiche. I bambini oggi, 8 aprile, con molto entusiasmo hanno partecipato allo spettacolo teatrale: “Le avventure di HERCULES”. La compagnia “GattaNera Teatro” ha messo in scena un meraviglioso spettacolo teatrale, ispirato al mondo greco, per far conoscere a piccoli e grandi, uno dei più grandi eroi della mitologia. Ercole, un semidio nato dall'Unione tra Zeus e la mortale Alcmena, ignaro delle sue origini, si sente continuamente diverso dagli altri e non ne capisce il motivo. Questa storia ha messo in evidenza soprattutto come la diversità può avere molte sfaccettature, rendendoci unici. Il protagonista, solamente con l'aiuto di amici fidati e ottimi maestri, ha potuto affrontare con coraggio le "fatiche" della vita, trovando la sua strada, riuscendo inoltre ad ascoltare i propri sentimenti.

    Pubblicato il: Lunedì, 11 Aprile, 2022 - 14:40

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.77 del 03/12/2020 agg.07/12/2020
Theme Improved by Medula