Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

"Rosita Zarfati - Colle Carciano" - Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria

Inclusiva, costruttiva, differente ... insieme verso il tuo futuro.

Indirizzo: Via Piazza di Mario 43
Telefono: 069624884
Codice meccanografico Infanzia: RMAA8F7028

Codice Meccanografico Primaria: RMEE8F703E
Responsabile di plesso: Francesca Nocca

    

Sede di servizio: 
Primaria Rosita Zarfati - Colle Carciano

Notizie

  • In allegato i file con le attività proposte dalle insegnanti della Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 1 Giugno, 2020 - 21:57
  • In allegato i file con le attività proposte dalle insegnanti della Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 25 Maggio, 2020 - 19:51
  • In allegato i file con le attività proposte dalle insegnanti della Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 25 Maggio, 2020 - 19:51
  • I file in allegato contengono le attività proposte dalle insegnanti della Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.
     

    Pubblicato il: Lunedì, 18 Maggio, 2020 - 22:09
  • In allegato i file delle attività proposte dalle insegnanti di Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 11 Maggio, 2020 - 21:03
  • In allegato i file con le attività proposte dalle insegnanti di Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 4 Maggio, 2020 - 21:32
  • In allegato i file delle attività proposte dalle insegnati della Scuola dell'Infanzia per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 27 Aprile, 2020 - 19:39
  • In allegato i file con le attivtà proposte dalle insegnanti della Scuola dell'Infanzia per gli alunni delle tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 20 Aprile, 2020 - 22:27
  • I file allegati contengono le attività proposte dalle insegnanti di Scuola dell'Infanzia comuni alle tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 6 Aprile, 2020 - 18:14
  • I file in allegato contengono le attività proposte dalle insegnanti di Scuola dell'Infanzia, distinte all'interno per le tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 30 Marzo, 2020 - 19:21
  • In allegato i file con le attività didattiche programmate dalle insegnanti di Scuola dell'Infanzia comuni alle tre fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 23 Marzo, 2020 - 22:52
  • I file allegati contengono le attività proposte dalle insegnanti destinate a tutte le fasce d'età.

    Pubblicato il: Lunedì, 16 Marzo, 2020 - 19:51
  • In allegato i file dei compiti per la settimana di sospensione delle attività didattiche dal 9 al 15 marzo.

    Pubblicato il: Lunedì, 9 Marzo, 2020 - 15:33
  • Il suono della campanella della ricreazione ha fatto sussultare mille mascherine coloratissime, che hanno rimesso a posto diligentemente nei loro zaini l’occorrente scolastico e hanno dato il via nel plesso “Zarfati-Carciano” alla loro attesissima festa di Carnevale 2020!

    Colori e stelle filanti ovunque, bambini vestiti con le maschere tipiche della tradizione carnevalesca e di recente acquisizione perché anche personaggi dei cartoon d’oltreoceano, da loro molto seguiti e conosciuti, hanno portato tanta, tanta allegria e un clima di festa in tutto il plesso come solo i bambini sanno fare.

    Un clima gioioso è vero, ma non come gli scorsi anni, a causa della nuova e preoccupante emergenza sanitaria che si sta verificando un po' ovunque in Italia e che velatamente ha toccato, com’era logico, la spensieratezza che solo il Carnevale sa dare ad adulti ed ai più piccoli.

    Gli alunni della “Zarfati-Carciano” con i loro coloratissimi vestiti, si sono alternati in giochi e balli tra le loro classi di appartenenza e la palestra, dove sono stati giocosamente intrattenuti dall’insegnante Serena Iannuzzi in veste di animatrice con una turnazione prestabilita, cimentandosi in balli di gruppo tra mille stelle filanti che volavano in aria.

    Per tutti, un coinvolgente trenino sulle note di motivi musicali brasiliani conosciutissimi che ha percorso tutto il perimetro interno del plesso ed una sfilata di maschere votate dai bambini che hanno consentito di trascorrere in allegria una metà mattinata di questo Carnevale ormai al termine e di scacciare per due ore tanti pensieri di questo periodo non privo di incognite.

    Pubblicato il: Mercoledì, 26 Febbraio, 2020 - 22:19
  • “Fa – mi – fa – re” è stato il motto della giornata conclusiva della settimana in Bellezza in cui si sono succeduti due laboratori: floorball e musicale.

    Nel primo laboratorio gli alunni sono stati introdotti alla disciplina sportiva del floorball dal coinvolgente insegnante Marco Panella dell’Associazione Skating Club Velletri, successivamente i musicisti Stefano Cupellaro, Francesco Todaro e Fabio Calcari hanno intrattenuto gli alunni in un laboratorio interattivo che si li ha coinvolti prima con delle “note” sulla nascita della musica, poi nell’ascolto e nell’esecuzione di brani con vari strumenti a fiato realizzando così una lezione concerto.

    Una settimana densa di eventi, avvenimenti ed emozioni che ha permesso agli alunni e ai docenti di vivere la scuola in modo unico e originale riscoprendo la Bellezza attraverso i cinque sensi perché… “Guardare un bambino mentre guarda il mondo è la migliore prospettiva per ritrovare la bellezza anche nelle cose che non notiamo più”.

    Pubblicato il: Venerdì, 14 Febbraio, 2020 - 13:05
  • Giunti al 4° giorno della settimana della Bellezza, il plesso di scuola primaria Zarfati-Carciano è stato onorato di ospitare la maestra Floriana Galieti del Centro Culturale Danza di Lanuvio accompagnata da sette allieve della sua scuola. Gli alunni sono stati introdotti alla bellezza della danza attraverso l’educazione alla fruizione di tre balletti interpretati dalle giovani allieve, perlopiù coetanee degli alunni. Le esibizioni, hanno visto le danzatrici protagoniste di una performance di danza classica, moderna e di danza classica su musiche rock, una sperimentazione della maestra Floriana che ha caratterizzato il saggio dello scorso anno riuscitissima. La breve introduzione storica relativa alla danza è stata l’occasione per approfondire  l’onnipresenza della danza nel tempo della storia dell’umanità e in tutte le culture. Gli alunni poi, sono stati coinvolti in un'attività propedeutica alla danza che, negli esercizi di gruppo, finalizzati alla percezione dello schema corporeo e del tono muscolare, li ha visti partecipi e divertiti.

    Le piccole ballerine hanno incantato la giovane platea suscitando curiosità e apprezzamento e hanno imparato che la bellezza si regge su fragili equilibri e che pertanto va protetta e coltivata.

    Pubblicato il: Giovedì, 13 Febbraio, 2020 - 13:47
  • Mercoledì 13 il plesso di scuola primaria è stato impreziosito dalla raffinatezza e dall'eleganza. Tovagliati bianchi, camelia e posate hanno accolto il lavoro di Mâitre, Chef de rang, Comis e Sommelier.
    Allegramente istruiti dal professore di “sala”, Galati Francesco, gli alunni di scuola primaria hanno partecipato ad un'attività ludico-dimostrativa che ha permesso loro di apprendere le principali norme di comportamento relative all'apparecchiamento e lo sbarazzo della tavola, il servizio e la consumazione dei cibi.
    Tra abilità di equilibri e cortesia, la mattinata ha lasciato un importante insegnamento agli alunni, dando loro la possibilità di osservare il bello della tavola e maturare il rispetto per i commensali e per chi serve i pasti sia in famiglia che al ristorante. Obiettivo raggiunto: una consumazione che associa all'apprezzamento del cibo,  anche l'attenzione ai dettagli non sempre colti a causa della vita frenetica che quotidianamente conduciamo.

    Pubblicato il: Mercoledì, 12 Febbraio, 2020 - 11:37
  • Lunedì 10 le insegnanti del plesso Zarfati - Carciano si sono apprestate ad introdurre i loro alunni a vivere la "Settimana in Bellezza" con il progetto "Sensiamoci: alla scoperta della Bellezza attraverso i 5 sensi" .

    Durante il corso di tutta la settimana gli alunni saranno coinvolti in attività sensoriali e artistico-creative prediligendo uno dei 5 sensi al giorno, con l'obiettivo di sensibilizzare i giovani alla scoperta, all'apprezzamento e al rispetto del bello che c'è intorno a noi.

    Di grande rilievo l'appuntamento di martedì 11 con la professoressa Alessandra Bracaglia dell'Acca Academy di Roma ed i suoi collaboratori Emiliano D'Angelo e Eugenia Ponzo, che hanno coinvolto gli alunni in una lezione teorico-pratica su come nasce un fumetto. Grande l'entusiasmo destato nel vedere la creazione di una vignetta, di una strip e di una  tavola. Poi baloon, matite, e colori hanno preso il sopravvento dando la possibilità a tutti di esprimersi con creatività e fantasia. 

    Pubblicato il: Martedì, 11 Febbraio, 2020 - 13:35
  • “Un nodo blu le scuole unite contro il bullismo” è stato il motto che ha unito tutte le scuole della penisola  nella giornata dello scorso 7 Febbraio dedicata al delicato  e più che noto tema del bullismo insieme a quello del cyberbullismo, più sottile e maggiormente pericoloso.

    Se di  atti prevaricatori e violenti tra i giovanissimi  si è sempre parlato perché  il bullismo è da sempre presente e facilmente identificabile, di cyberbullismo si parla in questi ultimi tempi e con maggior preoccupazione perché esso passa veloce su internet le cui piattaforme virtuali non nascondono più segreti soprattutto per i giovanissimi .

    Dopo  essere stati sensibilizzati dalle insegnanti ed aver lavorato  negli scorsi giorni sui due temi sociali, gli alunni più grandi  della Scuola “Zarfati-Carciano”  hanno accolto con emozione ed affetto i 3 agenti  della Polizia di Stato del Commissariato di Velletri  che hanno fatto loro visita parlando di bullismo e di cyberbullismo.

    Gli agenti  accolti dalla referente di plesso Francesca Nocca, che li ha ringraziati per la loro importantissima presenza tra i bambini,  hanno tracciato  la figura “storica” del bullo che esiste solo nel gruppo perché  da esso  trae forza. Un  personaggio  che  inveisce, denigra e mette le mani addosso al più debole, fiaccandone la propria autostima con il reiterarsi di comportamenti volgari e brutali. Il bullo  che  esiste da sempre e    non solo nella scuola ma in qualsiasi momento aggregativo i ragazzi si trovino e siano esposti,  palestra o un campo di basket che siano, trae  la sua “forza” che è debolezza, dalla ristretta cerchia di “seguaci”   mentre da solo e da soli  sono  soltanto  dei pavidi senza più forza negativa. Gli agenti hanno proposto agli alunni alcuni video simulativi e  dimostrativi sulla campagna antibullismo che è stata promossa dal Miur fin  dal 7 Febbraio 2017 , immagini che hanno colpito moltissimo i bambini e sollecitato in loro tutta una serie di domande alle quali i tre agenti della Polizia di Stato  di Velletri  hanno dato esaurienti spiegazioni con dovizia di particolari.

    Gli agenti della Polizia di Stato hanno tracciato l’identikit del  grottesco personaggio del bullo che  è quindi immediatamente identificabile, visibile  e che   può essere messo alle corde  contrastato mostrando fermezza da parte della vittima forte  della solidarietà e dell’amicizia dei compagni ed amici che ne appoggiano  la giusta  rivendicazione alla tranquillità a scuola ed altrove,

    Più sottile, pericolosissimo  e subdolo è invece  il cyberbullismo che viaggia via internet e che  è dilagante in modo preoccupante visto il frequentissimo accesso e presenza  in rete dei più giovani   non adeguatamente vigilati da parte di alcuni  genitori che ne dovrebbero tutelare l’uso consapevole ma che spesso per inadeguatezza e superficialità non ne comprendono le conseguenze .

     Giovanissimi che non dovrebbero avere un account sulle note piattaforme virtuali perché il pericolo che  è sempre dietro l’angolo, risulta ai più giovani invisibile  tanto che, con la spettacolarizzazione del tutto di questi tempi così convulsi, alcuni  atti di prevaricazione , filmati particolari ed altro con protagonisti ragazzi  più deboli e bullizzati, finiscono per fare il giro del mondo su internet  in pochissimo tempo, spesso con conseguenze tragiche per la vittima prescelta che scende nell’abisso del silenzio , della depressione  fino al tragico epilogo del suicidio .

    I tre agenti hanno più volte sottolineato agli alunni, come siano importantissimi per i ragazzi, il dialogo e  la confidenza con i propri genitori che passa attraverso la figura  degli  insegnanti ed istruttori sportivi se qualunque di loro dovesse  all’improvviso trovarsi vittima di un palese atto di  bullismo reale o in rete. Sono purtroppo noti i casi di giovani protagonisti di video in cui vengono denigrati e bullizzati e che poi vengono  postati   su internet ed  in cui compaiono come vittime. Ultimo step per entrambe i casi soprattutto quando gli atti denigratori assumono le fattezze di un palese reato, quello di rivolgersi al corpo della Polizia di Stato per denunciare i fatti.

    Gli alunni più grandi della “Zarfati-Carciano” protagonisti di questa giornata contro il bullismo ed il cyberbullismo e che in   silenzio  e  con partecipazione  hanno ascoltato le autorevoli parole e spiegazioni  interagendo con gli agenti , li hanno poi  a lungo applauditi  e salutati con visibile emozione  sulle note vibranti del motivo “Il bullo citrullo” .

    Le insegnanti del plesso ringraziano con sincero e profondo affetto l’ Ispettore superiore Elena Grasso , l’Assistente capo coordinatore Marco Mancini e l’Assistente capo Jessica Budetti per l’affettuosa e preziosissima disponibilità e rassicurante  partecipazione all’evento della loro scuola.

    Pubblicato il: Venerdì, 7 Febbraio, 2020 - 22:19
  • Pubblicato il: Martedì, 4 Febbraio, 2020 - 09:51

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.23/03/2020
Theme Improved by Medula