Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

"Rosita Zarfati - Colle Carciano" - Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria

Inclusiva, costruttiva, differente ... insieme verso il tuo futuro.

zarfati

scuola cardioprotetta

Indirizzo: Via Piazza di Mario 43
Telefono: 069624884
Codice meccanografico Infanzia: RMAA8F7028

Codice Meccanografico Primaria: RMEE8F703E
Responsabile di plesso: Francesca Nocca

    

Sede di servizio: 
Primaria Rosita Zarfati - Colle Carciano

Notizie

  • È facile far festa quando a bambini tra i 5 ed i 10 anni si chiede di uscire dalle classi, andare nel giardino della scuola e cantare canzoni ispirate all'albero. Eppure la Giornata dell'albero che si è celebrata venerdì 19 novembre nel plesso di scuola primaria e dell'infanzia Rosita Zarfati-Colle Carciano, è stata veramente sentita dagli alunni del plesso. Sarà che abitando perlopiù tra le dolci colline di Velletri, sono sempre interessati a comprendere la ricchezza che ci circonda e le potenzialità del territorio in cui viviamo, sarà che le cronache quotidiane commentate in classe con gli alunni più grandi ci riportano sempre più spesso all'importanza del rispetto dell'ambiente, alla prevenzione dei disastri idrogeologici e alla necessaria frenata del cambiamento climatico, ma quando si è trattato di annunciare la Giornata mondiale dell'albero voluta nell'anno 1898 e fissata per il 21 novembre, ogni alunno ha sensibilmente espresso la comprensione dell'importanza di dedicare qualche ora di una giornata scolastica a tali riflessioni. Quest'anno, inoltre, le attività artistiche, manipolative, scientifiche e letterarie rivolte al nostro amico albero, si sono impreziosite dell'intervento dell'Associazione Legambiente Artemisio che da 2 anni opera anche nel territorio di Velletri. Grazie ai tre preziosissimi volontari (Pierpaolo Sorace, Caterina Giammatteo e Margherita Tata), per gli alunni delle classi quarte e quinte del plesso si è avuta la possibilità di approfondire le tematiche già trattate in educazione civica, geografia e scienze con apporti di esperienze personali, di volontariato, di arricchimento del territorio e di coinvolgimento nella responsabilità della difesa della madre terra. Attraverso una presentazione sulla lim i preziosi volontari hanno colpito, con simpatia e delicatezza, il cuore dei nostri alunni. Successivamente alla lezione frontale, gli alunni sono stati coinvolti dagli stessi volontari in giochi a squadre all'aperto, durante i quali, tra risate, corse e sfide, si sono misurati con le conoscenze maturate in materia. Emozionante, inoltre è stato il momento della piantumazione, nel vasto giardino della scuola, di un ulivo donato al plesso dall’Associazione Legambiente Artemisio di Velletri. La scelta di una pianta di ulivo non è stata casuale, come ha tenuto a sottolineare Pierpaolo, l'ulivo è una pianta autoctona, cosa di non poco conto, un bene prezioso che richiede meno cure perché già inserito nel proprio habitat naturale e la cui commercializzazione non impone lunghi tragitti e inquinanti trasporti. La cerimonia breve ma fortemente significativa ha visto protagonisti due alunni delle classi quinte e un'alunna 5enne della scuola dell'infanzia a cui i primi hanno simbolicamente passato in consegna la cura del nuovo albero che per acclamazione è stato battezzato Ivo l'ulivo. Un sentimento di responsabilità nei confronti dell'ambiente che, ormai maturato negli alunni più grandi del plesso, si vuole cedere, facendolo acquisire agli alunni più giovani, perché possano imparare a gustare il piacere di avere una scuola immersa nel verde e possano apprezzare il bello che la natura gratuitamente ci offre. Il canto "Io sono come un albero" e il tradizionalissimo "Ci vuole un fiore" hanno incorniciato la fine della cerimonia lasciando in tutti serenità, allegria e fiducia nel futuro.

    Un sentito ringraziamento ai volontari di Legambiente di Velletri con l'augurio di poter proseguire in questa collaborazione negli anni futuri.

    Per la visione del video clicca qui : https://youtu.be/IerJcUhH27A

     

    Pubblicato il: Domenica, 21 Novembre, 2021 - 12:52
  • A scuola di gentilezza- Dai bambini della Scuola Primaria Rosita-Zarfati un invito rivolto a tutta la città -
    Se rivolgendoci ai bambini, parliamo di gentilezza come atto di buona educazione, essi potrebbero confonderla con un dovere, con una sorta di generosità calcolata. La gentilezza non aspetta nulla in cambio, non è il gesto di chi è buono o arrendevole o di chi vuol fare bella impressione. La gentilezza è un modo di essere, un atteggiamento garbato e delicato, verso il mondo e verso la vita. E’ ciò che tutti vorremmo trovare lungo il nostro cammino: una parola di comprensione, un sorriso, un incoraggiamento, una persona che ci ascolta o che ci sta vicino in un periodo difficile, qualcuno che capisce ciò di cui abbiamo bisogno senza chiedere nulla in cambio. Ricevere atti di gentilezza ci fa stare bene, ma crescendo si finisce con lo scoprire che essere gentili è difficile. Avere un cuore tenero e gentile è davvero raro? Almeno così pare, visto che abbiamo dovuto istituire una giornata di festa nel tentativo di recuperare ciò che abbiamo dimenticato di avere. Non tutto è perduto. E’ vero che siamo egoisti e competitivi, talvolta crudeli, ma siamo anche capaci di compassione, di altruismo e di tenerezza. Sarebbe frettoloso ed ingiusto concludere che l’uomo sia di natura egoista e crudele. La ricerca scientifica ci dà una luce di speranza. Per i neurobiologi esiste un circuito cerebrale deputato alla cura e all’affetto degli altri, quando doniamo un regalo si attivano le stesse zone neuronali di quando ne riceviamo uno. Esiste dentro di noi una zona del cervello che reagisce alla gentilezza sia quando è offerta che quando è ricevuta. Basta solo riuscire ad attivare questi neuroni.
    Dove possiamo trovare la medicina migliore per curare l’egoismo? Proviamo a cercarla intorno a noi e ricominciamo a guardare il mondo con occhi diversi, partendo dalla nostra città. Facciamoci aiutare dai bambini, in loro c’è una propensione spontanea alla gentilezza e a simpatizzare con qualcuno che ha bisogno di aiuto. Lasciamo che imparino a leggere nei cuori e che scoprano il nostro lato migliore. A scuola abbiamo chiesto loro di compiere missioni di gentilezza e di guardarsi intorno, di annotare su un quadernino tutti gli atti gentili di cui sono testimoni, di descrivere e illustrare tutto il bello che trovano. Ricominciamo a guardare il mondo con occhi diversi, partendo dal nostro territorio. Siamo certi che riempiranno tante pagine di bei gesti. Aiutateci a non deluderli e, quando li incontrerete, siate gentili, è un regalo che fate a voi stessi, un dono che facciamo alla nostra città!

    Pubblicato il: Domenica, 14 Novembre, 2021 - 21:47
  • A scuola di gentilezza - Scuola Primaria e dell' Infanzia Rosita-Zarfati

    Per la visione del video clicca qui:https://youtu.be/RHmoGkIJLj4

     

    Pubblicato il: Domenica, 14 Novembre, 2021 - 15:24
  • È ripreso in questi giorni il progetto continuità tra i vari ordini di scuola dell'Istituto Comprensivo “Gino Felci”. Obiettivo del progetto è quello di favorire il passaggio degli alunni da un grado ad un altro di scuola affinché sia privo di quelle tensioni che rendono più complicato l'aprirsi serenamente a nuove esperienze. Elaborato da tutti i plessi, il progetto prevede un sereno passaggio dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di primo grado attraverso attività artistico manipolative che si svolgono nel Laboratorio di ceramica della Scuola Secondaria di primo grado Clemente Cardinali. La mattina di martedì 2 novembre la professoressa Nori, responsabile del laboratorio di ceramica ha accolto gli alunni della classe 5A della scuola primaria Rosita Zarfati-Colle Carciano. Già lo scorso anno c’era stato un primo approccio, e così ormai gli alunni nella “scuola dei grandi” si sentono a casa loro, accolti dai volti sorridenti dei professori a loro ormai noti e dalla coinvolgente energia degli alunni della scuola media in funzioni da tutor. Il progetto prevede tre incontri durante i quali i ragazzi si cimenteranno nella realizzazione di vasi in argilla modellati da loro con la tecnica a “colombino” e poi lisciati, cotti nei forni della scuola, ed in seguito dipinti secondo i loro gusti.

    Durante le attività gli alunni di scuola primaria hanno la possibilità di misurare le proprie abilità, conoscenze e competenze nell’ambiente che li accoglierà il prossimo anno scolastico, alla presenza dei nuovi professori e dei nuovi compagni e di avere, direttamente o indirettamente, risposte ai propri interrogativi. Accompagnati dalle rassicuranti insegnanti di scuola primaria osservano i luoghi, scrutano il rapporto tra i compagni più grandi e i professori, si abituano pian piano a dare del “Lei” in un contesto protetto e rassicurante.

    I vasetti, alla fine del progetto, accoglieranno manciate di terra e semi di piante per ricordare il doveroso rispetto, da parte di tutti, nei confronti dell'ambiente.

    Pubblicato il: Domenica, 7 Novembre, 2021 - 23:39
  • Il nostro ottobre pieno di esperienze importanti e istruttive,abbiamo vissuto delle belle emozioni con la Festa dei nonni,ci siamo tuffati nel coding,il pensiero computazionale logico e razionale,abbiamo raccolto le olive dei nostri alberi e toccato con le nostre mani un prodotto della terra che l'autunno ci dona ogni anno,ci siamo spaventosamente divertiti con le zucche e gli scherzetti di Halloween e adesso pronti per vivere il prossimo mese con entusiasmo.

    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/7icMiaC505E

     

    Pubblicato il: Martedì, 2 Novembre, 2021 - 17:10
  • Scuola dell'Infanzia e Primaria Rosita Zarfati
    Per la visione del video cliccare qui:
    https://youtu.be/RrYIN8tgcGY

    Pubblicato il: Martedì, 2 Novembre, 2021 - 16:47
  • Raccolta delle Olive - Scuola dell'infanzia e Primaria R.Zarfati - Colle Carciano
    Per la visione del video cliccare qui:
    https://youtu.be/wDsEQgrLfN0
     

    Pubblicato il: Lunedì, 1 Novembre, 2021 - 16:19
  • Quando il Covid rende impossibile lo scambio di caramelle e dolcetti vari, per festeggiare Halloween, salta in cattedra la fantasia e l'allegria coinvolgente degli alunni della scuola dell'infanzia e primaria del plesso Zarfati. Senza maschere né caramelle, nella mattinata di venerdì 29 ottobre, ultimo giorno di scuola prima della festività anglosassone ormai adottata dalla nostra frenetica e globalizzante quotidianità, gli alunni si sono cimentati in divertenti attività artistiche, canti e filastrocche in lingua inglese per ricordare i simboli e le tradizioni legate alla festività di Halloween.

    Le fantasiose decorazioni poste nelle aule, nella biblioteca, negli atri e anche all'esterno della scuola hanno, ancora una volta, creato un clima festoso e coinvolgente in cui ognuno ha potuto esprimere la propria fantasia e la propria creatività. Ed in perfetto stile inglese, ogni classe ha fatto bella mostra all'ingresso della scuola della propria Jack o' lantern; le zucche, che per lo più sono state coltivate nell'orto di casa, sono state intagliate dalle maestre dopo un'attenta progettazione del gruppo classe. Risate ed innocui scherzetti hanno reso ancor più piacevole lo stare insieme e il fare scuola in un ambiente inclusivo e criticamente aperto al nuovo.

    Pubblicato il: Lunedì, 1 Novembre, 2021 - 12:12
  • Anche quest’anno la tradizionale raccolta delle olive nel plesso scolastico Rosita Zarfati- Colle Carciano.

    Nell’ampio giardino che accarezza il plesso Zarfati-Carciano, da nord a sud, l’autunno non si manifesta con il cambio d’abito delle foglie, ma con la festa che gli alunni della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria organizzano per i loro amati alberi: la raccolta delle olive.

    Quello tra gli alunni e gli alberi di ulivo è un rapporto fatto di amicizia, di osservazione reciproca. Durante i giochi della ricreazione, spesso, anche gli alunni più distratti e presi dal movimento e dall’allegria, gettano un’occhiata alle frondose chiome, sempre verdi, ma sempre diverse: ora in fiore, ora far mostra dei piccoli frutti che pian piano si coloreranno di scuro. Oramai gli alunni della scuola Rosita Zarfati di Colle Carciano hanno imparato a non far più uso dei prodotti degli ulivi per le loro scherzose battaglie; aspettano dalla primavera che i loro amici alberi si impreziosiscano di frutti per poi raccoglierli a fine ottobre e ricavarne ciò che da 3 anni hanno chiamato Olio extrascolastico d’oliva Olì olà.

    E così anche quest’anno, nella mattina di lunedì 25 ottobre, muniti di rastrellini nelle mani frementi, gli alunni della scuola Primaria e i 5enni della scuola dell’Infanzia si sono incontrati, ognuno sotto l’albero assegnato alla propria classe, per la tradizionale raccolta delle olive. Ognuno partecipa con l’obiettivo comune di far quanto più olio possibile per l’attesa merenda e per l’assaggio da portare ai genitori e allora tutti si danno da fare per stendere le reti con accortezza, accarezzare con rispetto le piante, e fare attenzione a non lasciare indietro nessun frutto! E quando con gli occhi in alto e in punta dei piedi si cerca di arrivare alle olive più distanti, la soddisfazione è tanta e la pioggia dei piccoli frutti rimbalzanti in testa è un gioioso contatto con la natura!! Buon olio a tutti!!!

    Pubblicato il: Martedì, 26 Ottobre, 2021 - 16:10
  • Uno scrigno prezioso: la biblioteca della Scuola Primaria Rosita Zarfati riprende il prestito bibliotecario.
    Sul lato destro di un breve corridoio, al di là di una porticina bianca, gli alunni di Zarfati amano intrufolarsi. Non è una semplice biblioteca, ma una piccola aula speciale, sapientemente organizzata con maestria dall'insegnante Paola Loru. È uno spazio privilegiato in cui ogni movimento dei piccoli lettori assume un ritmo più lento e i loro sorrisi, anche quelli dei più timidi e riservati, fanno capolino dietro la mascherina.
    Una stanzetta con le pareti tinte di rosa, dove ogni arredo è a misura di bambino, a cominciare dagli scaffali bianchi su cui troneggiano centinaia di libri. Dritti, uno accanto all'altro, scrupolosamente catalogati per genere, ognuno col proprio tagliandino fa bella mostra di sé, pronto a "farsi notare" e a stuzzicare la fantasia dello scolaretto di turno. Tra un ripiano e l'altro si fanno concorrenza tra loro miriadi di copertine. Dopo un periodo di lunga attesa, finalmente questa settimana, i bambini sono potuti ritornare a curiosare tra i loro scaffali preferiti. Già lunedì i primi lettori emergenti erano prontissimi ai blocchi di partenza. Si sono alternati un paio alla volta e, com'era immaginabile, nessun ripiano è passato inosservato ai loro sguardi vigili e attenti. Ogni scolaro si è presentato soddisfatto a far registrare il prestito sulla tesserina. Tutti sono usciti stringendo orgogliosamente sotto il braccio i frutti delle proprie scelte quasi come si trattasse di tesori preziosi.
    Eppure, sempre più spesso, dubitiamo del fatto che i bambini di oggi, catturati dall'enorme forza attrattiva dei supporti tecnologici, possano ancora gioire di fronte alle pagine di un libro.
    Sta a noi creare le condizioni adatte affinché i piccoli possano "rallentare" e immaginare mondi fantastici sfogliando le pagine di un libro.
    Se alla voce delle insegnanti, si aggiungessero sempre più spesso quelle insostituibili dei papà,delle mamme e dei nonni , chissà quante belle occasioni di condivisione e di si potrebbero creare.
    Buona lettura a tutti!
     

    Pubblicato il: Sabato, 16 Ottobre, 2021 - 20:02
  • Il plesso Zarfati-Carciano  celebra la tenera Festa dei nonni

    Ai nonni, patrimonio inestimabile di amore e saggezza, i bambini della Scuola dell'Infanzia e Primaria "Rosita-Zarfati", hanno dedicato uno speciale tributo per il giorno della loro festa.

    "Nel vostro cuore c'è il nostro futuro", queste le parole scelte per sottolineare un legame inossidabile tra le diverse generazioni. Alla vigilia della festa più dolce d'autunno, i piccoli scolari sono stati impegnatissimi a fissare su carta pensieri intrisi d'affetto rivolti ai loro amati nonni. Così, i banchi si sono colorati di cartoncini e disegni tempestati di cuori. Dietro ogni creazione l'intento di esprimere gratitudine e di regalare un sorriso agli eroi con l'argento tra i capelli e l'oro nel cuore.

    Chi più dei nonni sa leggere negli occhi di un bambino? Chi più di loro sa custodire gelosamente un segreto? Sono, per antonomasia, i complici di grandi e piccini, alleati incorruttibili in ogni situazione e i più grandi dispensatori di abbracci. Di fronte alle difficoltà e nei momenti di sconforto sanno sempre come "aggiustare le cose". 

    Raccontano storie affascinanti di conquiste e  tradizioni, di sapori e profumi passati. Regalano ricordi che in futuro accarezzeranno l'anima. Loro, i più amati angeli custodi di tutti i nipoti.

    Per la visione del video clicca qui: https://youtu.be/SemMiME8bTc

    Pubblicato il: Domenica, 10 Ottobre, 2021 - 13:02
  • Nel plesso Zarfati il latte e i suoi derivati. Successo del programma Latte nelle scuole del Mipaaf

    Il programma latte nelle scuole è la campagna di educazione alimentare sul consumo di latte e prodotti lattiero-caseari destinati agli alunni delle scuole primarie di età compresa tra i sei e gli undici anni. Un progetto senza onere per le scuole e per le famiglie, finanziato dall'Unione Europea e realizzato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Il programma ha lo scopo di accompagnare i bambini in un percorso di corretta educazione alimentare, per insegnar loro ad inserire il latte e i suoi derivati (yogurt e formaggi) nell'alimentazione quotidiana, conservandone poi l'abitudine per tutta la vita. Gli obiettivi che il programma si prefigge sono: promuovere il consumo del latte, yogurt e formaggi; informare gli alunni sulle loro caratteristiche nutrizionali e creare occasioni di consumo collettivo durante le quali far conoscere, assaggiare e gustare le diverse varietà e tipologie dei prodotti. Il nostro Istituto Comprensivo "Gino Felci" ha aderito a tale programma ed il plesso Zarfati Carciano ha visto nei primi giorni di scuola la consegna di tali prodotti in box di polistirolo adeguatamente refrigerati con ghiaccio per garantirne il mantenimento della temperatura. Il programma ha avuto una ricaduta positiva sugli alunni i quali hanno apprezzato e gradito l'esperienza comprendendo l'importanza del latte nella nostra vita e nella nostra dieta.  Culmine del progetto è stato l'intervento della Veterinaria Elena D'Eletto che ha intrattenuto gli alunni delle classi quarte e quinte in una lezione sulle caratteristiche dei mammiferi dei quali sfruttiamo il latte: vacche, bufale, capre, pecore, ma anche asine e cammelle. Durante l'intervento si sono affrontate diverse tematiche. Si è partiti dal perché i mammiferi producono il latte, sono state presentate le varie razze di vacche, si è parlato inoltre di pastorizzazione del latte e di latte a lunga conservazione, latte pastorizzato e di latte omogeneizzato. Inoltre è stato fatto osservare ai bambini la differenza tra un latte vaccino e i cosiddetti latte di origine vegetale come il latte di soia, di aveva, di riso e cocco chiamati impropriamente latte. Alcuni giochi di parole hanno concluso piacevolmente l'incontro. Un ringraziamento alla dottoressa D'Eletto per la sua disponibilità e la professionalità messa a disposizione per la nostra scuola.

    Al termine di questa esperienza le insegnanti hanno programmato e predisposto diverse attività trasversali permettendo così agli alunni di approfondire l'esperienza vissuta: disegni, cartelloni e lapbook hanno colorato le classi per fissare nella memoria di tutti gli alunni un ricordo piacevole ed istruttivo. Le insegnanti, ritenendo l'esperienza positiva e formativa auspicano di poter ripetere l'esperienza in futuro.

    Pubblicato il: Domenica, 10 Ottobre, 2021 - 13:21
  • Il mese di settembre ha riportato tutti noi a scuola e nella scuola dell'infanzia e primaria Carciano Zarfati siamo partiti per un nuovo viaggio insieme tra mongolfiere, palloncini,sorrisi e canzoni. 
    Ci siamo connessi con i nostri cuori in occasione della giornata mondiale del cuore ,per sensibilizzare tutti i nostri alunni sull'importanza di avere uno stile di vita corretto e di avere la fortuna di frequentare una scuola cardioprotetta.
    La nostra scuola partecipa al progetto " Latte nelle scuole" e gli alunni hanno potuto gustare merende sane,realizzare attività creative e partecipare a lezioni di scienze coinvolgenti con esperti come la Dott. Elena d"Eletto
    Una buona visione a tutti e ci vediamo ad ottobre
    Latte nelle scuole: https://youtu.be/xQ6jto_DELQ

    Cuori connessi: https://youtu.be/8_sT5SCs4lk      

    Un nuovo viaggio insieme: https://youtu.be/tm0ZzubWXDk

     

    Pubblicato il: Domenica, 10 Ottobre, 2021 - 12:39
  • Lunedì 13 settembre palloncini e sorrisi hanno accolto calorosamente i bambini più grandi del plesso, coloro che già hanno frequentato la scuola negli anni precedenti. Ma quando poco più tardi hanno fatto ingresso i 6enni della scuola Primaria e i 3enni della scuola dell’Infanzia, è iniziata una vera festa! I neo alunni della scuola primaria sono stati accolti sugli scalini esterni del plesso da un “picchetto d’onore” formato dagli alunni delle classi quinte che durante il primo appello delle insegnanti delle classi prime, e tenute le dovute distanze imposte dal protocollo anticovid, hanno sostenuto il delicato ed emozionante momento dell’ingresso nel nuovo grado di scuola con l’entusiasmo di cui sono capaci solo i bambini e, messo al collo un gadget, si sono avviati tra entusiasmo e un po’ timore verso la nuova avventura!

    In aula i bambini di tutte le classi, dopo le attività di accoglienza, sono stati coinvolti nella lettura del testo “In viaggio”, un albo illustrato per tutte le età, una metafora sul processo di crescita, sulla vita, che ha fa riflettere su come ogni percorso, e quindi anche un anno o un ciclo di scuola, possa essere considerato un viaggio con i suoi imprevisti, le incertezze, ma anche le sfide, le novità, le scoperte e di come queste possano cambiare il viaggiatore che aprendosi a nuove esperienze e a nuovi incontri, ha anche la possibilità di provare nuove emozioni.

    Utilizzando come sfondo integratore il viaggio, anche i piccoli alunni della scuola dell'infanzia sono stati accolti con mongolfiere colorate e hanno presentato un biglietto di viaggio che li accompagnerà in questa nuova avventura. Un ritorno giocoso per tutti gli altri bambini che hanno colorato un simpatico elicottero e anche per loro, mongolfiere e tanta emozione in questo primo giorno di scuola.

    A rallegrare ancor di più la mattinata, gli alunni di scuola primaria sono stati stupiti dalla presenza di un gruppo di ben 5 animatori in costume con a capo il loro beniamino Bing, il coniglietto che affronta le difficoltà con l’aiuto degli amici. Il gruppo di animatori, ben preparati e dotati di una carica energetica e di simpatia inestimabili, hanno divertito i bambini durante la ricreazione con giochi e balli all’aperto perché i bambini potessero vivere la scuola, oltre che come luogo di incontro, di educazione e di apprendimento, anche di divertimento e di condivisione. E, dopo la ricreazione, l’arrivo del latte da bere e dello yogurt grazie al Progetto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali “Latte nelle scuole” ha rigenerato gli instancabili alunni.

    Nel laboratorio artistico manipolativo inoltre gli alunni del plesso hanno realizzato un manufatto simbolo del viaggio, la mongolfiera, per ricordare che ora si è partiti, si è in viaggio e sarà importante cogliere ogni occasione offerta per crescere insieme ed emozionarsi alla meraviglie della vita!

    Pubblicato il: Martedì, 14 Settembre, 2021 - 19:42
  • Il 20 Maggio scorso si è celebrata “La giornata mondiale delle api” per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della protezione e della salvaguardia di questi preziosi insetti. Le insegnanti del plesso Zarfati- Carciano dell’I.C Gino Felci, capitanate dall’instancabile coordinatrice Francesca Nocca, hanno organizzato una giornata a tema per avvicinare i piccoli alunni al meraviglioso mondo delle api così importanti per il nostro pianeta e il nostro ecosistema. La scuola ha avuto l’immenso piacere di ospitare il Dott. Alessandro Niccolò, farmacista e apicoltore, che ha aiutato gli alunni a comprendere i vari aspetti della vita delle api e dell’apicoltura puntando l’attenzione sull’importanza dell’impollinazione fondamentale per garantire la biodiversità nell’ecosistema. I bambini hanno arricchito le loro conoscenze sulle api con schede didattiche, disegni, pixel art, mini lapbook e realizzando un piccolo gadget da portare a casa. A conclusione della giornata trascorsa agli alunni è stato consegnato un sacchetto di semi da piantare con l’aiuto dei genitori  per aiutare gli insetti impollinatori a mantenere in equilibrio i cicli della natura e a moltiplicare i fiori di campo, perché come dice Rodari:“… per fare tutto ci vuole un fiore”.

    Pubblicato il: Mercoledì, 9 Giugno, 2021 - 17:35
  • Nelle mattinate di giovedì 27 maggio e di venerdì 4 giugno, nel plesso Zarfati-Carciano si è festeggiata la chiusura del laboratorio di lettura che quest'anno si è tenuto da remoto. Il laboratorio ha intrattenuto per 8 incontri gli alunni delle classi prime e seconde della scuola primaria e inoltre quest'anno si è aperto anche agli alunni 5enni della scuola dell'infanzia con 7 incontri.

    Con cadenza perlopiù quindicinale il laboratorio è stato tenuto grazie alla preziosa collaborazione dell'autrice veliterna Patrizia Audino che ha intrattenuto i giovani alunni del plesso con la lettura espressiva di storie e filastrocche opportunamente scelte secondo finalità educative concordate con le insegnanti. Nella scuola primaria si sono trattati argomenti quali l'amicizia, il rispetto, le facili tentazioni, la modestia. I racconti e le successive considerazioni su quanto letto, hanno dato l'opportunità agli alunni di riflettere e di scambiarsi opinioni soddisfacendo il loro desiderio di comunicare e di stare insieme, anche se a distanza.

    La capacità nel coinvolgere che Patrizia Audino ha sempre mostrato nei confronti dei suoi interlocutori, a qualunque fascia di età essi appartengano, ha rapito anche gli alunni di 6 e 7 anni i quali, su suo suggerimento, dopo la lettura di racconti, favole e filastrocche, hanno rappresentato con disegni quanto ascoltato e le loro esperienze personali riguardo il tema dell'incontro per poi condividerlo e commentarlo con gli altri.

    Ma l'obiettivo del laboratorio, oltre quello di rendere i bambini protagonisti e coinvolgerli in riflessioni, rimane sempre quello di sviluppare negli alunni il piacere della lettura e appagare il loro naturale interesse per i racconti. Ed infatti, con immenso piacere, dopo pochi incontri, sono stati gli alunni stessi a chiedere il permesso di poter leggere parti dei testi per Patrizia e per le docenti presenti.

    Anche questa esperienza, dunque, ha confermato che per far dei bambini dei buoni lettori è importante leggere per loro ed offrirgli stimoli di lettura sin da piccoli; stimolarli alla riflessione insieme ai protagonisti dei racconti letti che diventano compagni di viaggi fantastici.

    Nel laboratorio, dunque si è, a tratti, assistito ad uno scambio di ruoli che ci conferma quanto la lettura, i racconti, possano avvicinare nonostante le distanze fisiche e di età.

    Gli alunni “grandi” della scuola dell'infanzia, sono stati invece coinvolti nella lettura di una storia sul coraggio dei bambini che ha offerto importanti spunti di riflessione su chi sia il vero bambino coraggioso per poi intuire che l'eroe non è colui che hai i superpoteri, ma chi sa stare vicino agli altri chi accetta i propri limiti, chi si rende disponibile e reagisce empaticamente con il prossimo. I disegni colorati che ne sono conseguiti e la richiesta di proseguire nell’esperienza, hanno mostrato chiaramente l’apprezzamento per quanto fatto anche con i più piccoli. Per l’infanzia la mattinata di chiusura del laboratorio è coincisa con la cerimonia di passaggio dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria durante la quale i genitori emozionati dei 5enni hanno visto i loro cuccioli indossare il tocco e la toga da laureati, pronti per il salto da protagonisti in un nuovo ordine di scuola!

    Per tutti i partecipanti, a fine manifestazione, è stato dato l'attestato di partecipazione al laboratorio ed un CD su cui è stata registrata l'inconfondibile espressività di Patrizia Audino durante la lettura delle storie protagoniste del progetto, da poter riascoltare anche quando i mesi estivi lasceranno spazio ai giochi e ai ricordi dei laboratori scolastici.

    Buona estate e buona lettura a tutti!

    Pubblicato il: Mercoledì, 9 Giugno, 2021 - 17:41
  • Un giorno di conoscenza, scienza e gioco per gli alunni della nostra scuola dell'infanzia e primaria. I bambini sono entrati in questo mondo meraviglioso grazie al prezioso contributo del Dott Alessandro Niccolò, hanno liberato la loro creatività realizzando delle graziose apette con materiali riciclati e apprendere didatticamente informazioni su questi insetti fondamentali per il nostro pianeta e per noi stessi.
    CLICCA QUI PER VEDERE IL NOSTRO VIDEO!
     

    Pubblicato il: Venerdì, 21 Maggio, 2021 - 19:40
  • Il giorno 13 maggio, nel plesso Zarfati-Carciano si è svolta la giornata conclusiva del progetto Pet Therapy che ha avuto come protagonista l'amico Ugo, un dolcissimo e simpatico labrador nero carbone con una cravatta rossa, accompagnato dall' istruttore cinofilo Piero Gatta. Gli alunni attraverso i vari incontri hanno imparato a conoscere il ruolo fondamentale che l'animale riveste nella vita di un bambino e la sintonia complessa e delicata che stimola l'innesco emozionale e favorisce l'apertura a nuove esperienze, nuovi modi di comunicare, nuovi interessi. Ugo si è donato ai nostri alunni, ha stimolato sorrisi, ha favorito la socializzazione aumentando l'autostima senza alcun pregiudizio. I nostri bambini si sono divertiti a giocare, ad accarezzarlo e allo stesso tempo grazie ad Ugo hanno superato le insicurezze così da aumentare la loro autostima e lasciando spazio alla possibilità di esprimere i propri sentimenti che solo un cane può essere in grado di stimolare.

     A fine mattinata agli alunni è stato consegnato un diploma di partecipazione e un gadget a ricordo della manifestazione.

     Ci si auspica che anche per il prossimo anno tale progetto possa proseguire per la forte valenza educativa- didattica.

    Un grazie infinito al nostro amico a quattro zampe Ugo.

    Pubblicato il: Lunedì, 17 Maggio, 2021 - 14:24
  • Il giorno 6 maggio la classe IV B del plesso "Zarfati- Carciano " dell'IC Gino Felci si è recata presso la scuola Media "Clemente Cardinali" per partecipare al progetto continuità "Laboratorio di ceramica". Gli alunni sono stati calorosamente accolti dalla prof.ssa Nori, dal prof. Tribulzio e da alcuni alunni della scuola media che hanno svolto la funzione di tutor.

    Il laboratorio è un luogo di creatività e conoscenza, dove l'apprendimento passa attraverso il fare, la scoperta e la sperimentazione: non è più  importante ciò che si produce, ma il modo con cui si  arriva al prodotto. La finalità del progetto è stata quella di fornire strumenti e competenze tecniche affinché ogni alunno possa stimolare il proprio pensiero progettuale e creativo. Attraverso la manipolazione dell'argilla, si contribuisce allo sviluppo della percezione tattile e visiva, della coordinazione oculo – manuale e della motricità fine e si rinforza la fiducia nelle proprie possibilità.

    Inutile sottolineare il grande entusiasmo, l’interesse, e la soddisfazione che gli alunni hanno mostrato. E’ stato un luogo d’incontro educativo attraverso la condivisione dei materiali, il contributo individuale, in un clima di cooperazione e non competizione.

    Pubblicato il: Lunedì, 10 Maggio, 2021 - 18:38
  • In occasione dell'Earth Day, la giornata della Terra, noi bambini della Scuola dell'Infanzia Rosita Zarfati abbiamo deciso di prenderci cura del nostro pianeta, del nostro ambiente, cercando di avere un comportamento educato e rispettoso. Metti la Terra nelle nostre mani e il futuro sarà di certo migliore, impariamo ad ammirare, rispettare, amare e difendere il nostro pianeta!

    CLICCA QUI PER VEDERE IL NOSTRO VIDEO!

    Pubblicato il: Lunedì, 26 Aprile, 2021 - 20:24

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.77 del 03/12/2020 agg.07/12/2020
Theme Improved by Medula